Menu
Locandina 2

CISEiTU Short Film Contest: la premiazione il 18 dicembre alla Casa del Cinema di Roma

Restituire centralità a pezzi di città che faticano ad uscire da una condizione di “eterna” emergenza e rendere i giovani protagonisti di questo processo. Sono questi gli obiettivi di CISEiTU Short Film Contest: il concorso di cortometraggio per giovani filmmakers under 35 sul video racconto di tre storiche periferie romane che, lanciato a maggio, oggi giunge al termine. Si terrà, infatti, lunedì 18 dicembre, presso la Sala Kodak della Casa del Cinema di Roma l’evento conclusivo, che inizierà alle ore 16 con la proiezione dei corti in gara e proseguirà alle ore 18.30 con la premiazione dei due migliori corti vincitori di questa prima edizione (Largo Marcello Mastroianni, 1).

Promosso da Alveare Cinema e Cooperativa PARSEC, in collaborazione con IIS Sarandì e IC Uruguay e con il sostegno di SIAE – SILLUMINA COPIA PRIVATA PER I GIOVANI, PER LA CULTURA e MIBACT, il contest ha chiamato a raccolta tutti i filmmakers, o aspiranti tali, tra i 16 e i 35 anni, con l’intento di provare a costruire un nuovo racconto delle periferie romane, a partire da tre storici quartieri popolari: Cinquina, Settebagni e Tufello. A loro il compito di realizzare – sotto forma di fiction, animazione, videoclip, documentario o docufilm – un cortometraggio capace di fissare in 15 minuti al massimo il racconto di uno dei tre quartieri oggetto del contest.

Quattordici, in totale, i corti in gara: “Ladri di portafogli” di Sebastian Alexandre, “Musicalmente sociale” di Luca Straccioni, “80 voglia di amare” di Martina Di Bona, “Mistero a Settebagni” di Eliott Becheau, “Tufello, ricordi di due generazioni” di Vittoria Locurcio, “Se te bagni…” di Roberto Panzera, “Oltre le mura. L’anima di un quartiere” di Minutoli Debernardi, “Epifora” di Giorgio Picinni Leopardi”, “L’albero delle identità” di Simone Scardovi, “Lì dov’è più bello” di Giuseppina Capozzi, “90 Express” di Matteo Fontana, “Libero e Ribelle” di Luca Arcidiacono, “Vettora N 3050” di Valerio Vanzani, “PUZZLE. Città immaginate” di Matteo Alemanno.

Solo due, invece, i vincitori di questa prima edizione che saranno valutati e decretati da due giurie: una tecnica, chiamata a eleggere il primo miglior corto nel corso della seconda parte dell’evento conclusivo del contest, e una popolare, chiamata a votare online dall’11 al 17 dicembre il secondo miglior corto della prima edizione di CISEiTU Short Film Contest sulla piattaforma web www.alvearecinema.it/ci-sei-tu-short-film-contest/.

I vincitori si aggiudicheranno un buono per l’acquisto di materiali tecnici e la possibilità di svolgere un’esperienza professionale personalizzata tramite Alveare Cinema.

Alla cerimonia di premiazione, fissata per lunedì 18 dicembre, alla Casa del Cinema di Roma, con inizio alle ore 18.30, oltre ai promotori e agli autori dei corti in gara, interverranno i membri della giuria tecnica: Marco e Antonio Manetti (registi e sceneggiatori Manetti Bros.), Dario Formisano (giornalista e produttore cinematografico), Monica Rametta (soggettista e sceneggiatrice), Kento (rapper), Enzo Alovisi (ANAC – Associazione Nazionale degli Autori Cinematografici) e Alessandro Vaccarelli (Università degli Studi dell’Aquila). Consegnerà i premi: Paolo Masini (MIBACT).

L’ingresso è gratuito, ma i posti sono limitati. Consigliata la prenotazione a ciseitu@alvearecinema.it

Benvenuti

L’Alveare è una casa di produzione cinematografica che ha scelto di essere anche un progetto sociale.

Dove siamo

Sede: Via Gian Giacomo Porro, 4 – 00197 Roma

Scrivici