Menu

CI.SEi.TU Short Film Contest 

Giovani e periferie in “corto”

Maggio – Dicembre | 2017 

Prima edizione concorso di cortometraggio per giovani aspiranti filmmaker under 35

Restituire centralità a pezzi di città che faticano a uscire da una condizione di “eterna” emergenza e rendere i giovani protagonisti di questo processo. Sono questi gli obiettivi della prima edizione di CI.SEi.TU Short Film Contest: il concorso di cortometraggio per under 35, promosso da L’Alveare Cinema, in collaborazione con PARSEC Cooperativa Sociale, ITS Sarandì, IC Uruguay, e realizzato con il sostegno del MIBACT e il contributo di SIAE – Società Italiana degli Autori e degli Editori, che affida ai giovani filmmaker, o aspiranti tali, il compito di realizzare un corto della durata massima di 15 minuti, capace di raccontare le contraddizioni, le positività e le potenzialità di uno dei tre storici quartieri popolari di Roma, focus del contest: Cinquina, Settebagni e Tufello-ValMelaina.

Di seguito, il regolamento del contest:

CONCORSO PER CORTOMETRAGGI E DOCUMENTARI

CI.SEi.TU. Short Film Contest

Art. 1 – Il Progetto

Il progetto, proposto da Alveare Cinema, Parsec Cooperativa Sociale, ITS Sarandì e IC Uruguay, si propone il racconto di tre periferie urbane (Cinquina, Settebagni, Tufello – Valmelaina) attraverso l’ideazione e la produzione di opere cinematografiche che parteciperanno ad un concorso. Nello specifico ha l’ambizione di mettere le periferie della città nelle mani dei giovani (16-35 anni) e di disporle poi all’ascolto delle opere realizzate. La relazione tra gli artisti e i quartieri diviene il vero luogo della produzione e realizza quell’incontro con l’altro da sé che è il tema del progetto.

La narrazione diviene inclusione sociale, strumento del “diritto alla città”: attraverso la produzione di opere cinematografiche le immagini presenti e passate vengono fermate e proiettate nel futuro, restituendo così centralità a quartieri definiti periferici in relazione ad un altrove e a chi quei quartieri li vive e li osserva.

Il progetto agisce sulla realtà locale come un volano che, per mezzo di opere audio visive e del protagonismo giovanile (anche di seconda generazione), innesca un processo di “marketing emozionale” del territorio, diviene l’occasione per ristabilire nessi tra i luoghi e le persone che in essi vivono e per riallacciare il senso dell’oggi a quello del passato e per pensare al futuro.

Il progetto partito ad aprile chiude il suo primo anno a dicembre 2017. Il concorso ha però l’ambizione di diventare un evento stabile e di essere adottato dalle realtà locali, pertanto alla chiusura del progetto verrà rilanciata la seconda annualità.

Art. 2 – Il Concorso

Il Concorso è riservato a cortometraggi di fiction, animazione, videoclips, documentari, docufilm, della durata di 15’ max, realizzati da giovani dai 16 ai 35 anni, in forma singola oppure associata, di qualunque nazionalità e residenza.

Al concorso è possibile partecipare con due modalità:

1) Presentando direttamente il proprio prodotto finito

2) Avvalendosi di un percorso laboratoriale offerto dal medesimo progetto.

Art.3 – Gli Eventi – Il Quartiere si racconta

Verranno organizzate 3 giornate evento, una in ogni quartiere, nel mese di giugno in cui Cinquina, Settebagni e Tufello-Valmelaina, si offriranno allo sguardo dei giovani interessati al linguaggio cinematografico. Verranno coinvolti i centri nevralgici dei quartieri (attività produttive e socio-culturali), cittadini invitati a raccontare il loro modo di vivere lo spazio, le scuole e tutti quei poli della socialità e dell’identità locale.

Date:

14 Giugno: Cinquina

21 Giugno: Settebagni

28 Giugno: Tufello-Valmelaina

Luoghi e orari saranno specificati in seguito.

Art. 4 – I Laboratori – Narrare il Quartiere

All’interno del concorso verranno attivati n. 3 Laboratori intitolati “Narrare il quartiere” di sostegno al lavoro dei giovani aspiranti. Ogni laboratorio potrà accogliere fino a 20 giovani dai 16 ai 35 anni. Per l’eventuale selezione in caso di sovrannumero, saranno utilizzati criteri per garantire la parità tra i sessi, fasce d’età, etnie, e per l’inserimento di persone con disabilità o disturbi mentali. Il laboratorio incrocerà il lavoro tecnico con quello sui contenuti. Ogni laboratorio si svilupperà in 3 settimane di incontri (nei mesi di luglio-settembre-ottobre-novembre), per un’offerta formativa di 68 ore complessive e verranno realizzati nei tre quartieri oggetto del presente concorso, con tempi e modalità che verranno comunicati ai partecipanti.

I laboratori sono gratuiti, ma non è previsto nessun tipo di rimborso spese o altro rimborso di natura economica. Vitto e alloggio dei partecipanti, anche non residenti a Roma, sono a completo carico dei partecipanti.

Art. 5 – Giuria

L’Organizzazione nominerà una Giuria qualificata, composta da giornalisti/critici, registi, attori, produttori, ecc. che designerà il/i vincitore/vincitori.

Le scelte della Direzione artistica e della Giuria sono insindacabili.

Se, per cause di forza maggiore la costituzione e il lavoro della Giuria non potessero aver luogo, l’Organizzazione potrà indicare, autonomamente, il/i nome/nomi del/dei vincitore/vincitori.

Art. 6 – Iscrizione

L’iscrizione al concorso o al laboratorio, è gratuita.

Il concorrente può iscrivere n.1 cortometraggio/documentario/prodotto audiovisivo, o in alternativa iscriversi ad uno dei laboratori previsti. Di seguito le modalità di iscrizione.

Art. 7 – Iscrizione al concorso 

I cortometraggi/audiovisivi, vanno inoltrati insieme agli allegati sotto specificati, a ciseitu@alvearecinema.it, entro e non oltre il 10 dicembre 2017 tramite file Mp4, MOV, AVI, WMV, SD o HD.

I cortometraggi/audiovisivi dovranno avere una qualità idonea alla proiezione su grandi formati.

Prodotti non tecnicamente idonei potranno essere esclusi.

Elenco allegati:

L’iscrizione sarà ritenuta valida solo se completa di tutto il materiale richiesto.

La Direzione del concorso si riserva di utilizzare gratuitamente a scopi promozionali (a mezzo stampa o multimediale) estratti della durata massima di 60 secondi delle opere selezionate, le foto e tutto il materiale pervenuto.

Art. 8 – Iscrizione al laboratorio 

Chi intende iscriversi al laboratorio dovrà inviare gli allegati sotto specificati a ciseitu@alvearecinema.it

Elenco allegati:

L’iscrizione sarà ritenuta valida solo se completa di tutto il materiale richiesto.

La Direzione del concorso si riserva di utilizzare gratuitamente a scopi promozionali (a mezzo stampa o multimediale) estratti della durata massima di 60’’ delle opere selezionate, le foto e tutto il materiale pervenuto.

Art. 9 – Opere selezionate

La Segreteria del concorso provvederà, a partire dall’11 dicembre 2017, a pubblicare i titoli delle opere finaliste.

Art. 10 – Premi

Il concorso prevede due premi

  1. Il premio popolare, con voto popolare raccolto sui social e web
  2. Il premio della giuria

A tutti verrà consegnato un attestato di partecipazione.

Art. 11 – Privacy e responsabilità

Il partecipante al concorso dà, fin d’ora incondizionato assenso, ai sensi del d.lg 30 giugno 2003, n.196 sulla tutela della privacy, all’utilizzo dei dati personali per tutte le iniziative connesse alla manifestazione; il partecipante fornisce il proprio consenso al trattamento dei propri dati personali, direttamente o anche attraverso terzi, oltre che per l’integrale esecuzione del presente regolamento, per eventualmente elaborare: a) studi ricerche, statistiche ed indagini di mercato; b) inviare materiale pubblicitario e informazioni commerciali.

Il partecipante dichiara di avere la disponibilità legale del prodotto audiovisivo e di autorizzarne la pubblica proiezione senza pretendere alcun compenso, liberando l’organizzazione del Concorso, le sale ed i luoghi destinati alle proiezioni da qualsiasi responsabilità presente e futura.

Con l’iscrizione al concorso, il partecipante accetta, implicitamente, gli art. dall’1 al 12 del presente regolamento e risponde del contenuto delle sue opera. Inoltre, dichiara e garantisce che i diritti dell’opera, nella sua interezza, sono di sua proprietà e che non ledono diritti di terzi, quali altri autori, soggetti ritratti, cessionari di diritti, diritti musicali, ecc.

Art. 12 – Eventuali modifiche/variazioni

L’Organizzazione e la Direzione del Festival hanno la facoltà di modificare e/o rettificare le norme del presente regolamento – compresa l’eventuale cancellazione di una o più sezioni qualora non ravvisassero le condizioni previste, rendendolo noto tempestivamente agli interessati. Per qualsiasi controversia relativa al Festival, il giudizio inderogabile è riservato all’Organizzazione. Per ogni eventuale controversia comunque derivante dall’interpretazione e/o esecuzione del presente regolamento troverà applicazione la legislazione italiana e sarà competente in via esclusiva il Foro di Roma.

Benvenuti

L’Alveare è una casa di produzione cinematografica che ha scelto di essere anche un progetto sociale.

Dove siamo

Sede: Via Gian Giacomo Porro, 4 – 00197 Roma

Scrivici